Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

pof

 

Nell’ambito dell’autonomia scolastica il punto di forza del regolamento sull’autonomia organizzativa e didattica delle istituzioni scolastiche (DPR n.275 dell’08/03/1999) è certamente il POF nel quale si sostanzia l’identità culturale e progettuale di ogni scuola e si delineano le linee programmatiche generali del servizio didattico della comunità scolastica.

Pertanto, il Collegio dei Docenti, nella sua prima seduta annuale, nomina una apposita commissione per la redazione del Piano dell’Offerta Formativa e, sulla base dei suggerimenti del corpo docente e dei pareri formulati dagli organismi e dalle associazioni  dei genitori e degli studenti, la Commissione esplicita, rapportandosi con il Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi, la progettazione curriculare, extracurriculare, educativa ed organizzativa dell’Istituto.

Il piano elaborato viene presentato ad una successiva riunione del Collegio dei Docenti per l'approvazione. Il Consiglio d’Istituto procede, poi all’adozione.

L’Istituto lo rende fruibile a tutti gli stakeholders  pubblicandolo sul proprio sito web www.iisenna.it .

 

L’Istituto Professionale Statale “Federico II”di Enna  si propone di progettare, per ciascun indirizzo di studi funzionante, itinerari formativi che, coerentemente alle finalità istituzionali della Scuola, possano raccordarsi con la realtà territoriale in vista di una presa di coscienza del mercato del lavoro e delle opportunità occupazionali offerte e nel contempo possano valorizzare e rafforzare le competenze acquisite dagli allievi attraverso contatti operativi realizzabili con attività  di laboratorio e sopralluoghi aziendali.

L’analisi del contesto territoriale del bacino d’utenza evidenzia situazioni socio-culturali particolarmente modeste che trovano conferma nei dati emergenti dalle “prove d’ingresso” somministrate ai neo-iscritti per definire la situazione di partenza e i bisogni formativi. Notevolmente marcato risulta il tasso di abbandono, il fenomeno di dispersione scolastica, nonché l’insuccesso scolastico che fa dell’Istituto Professionale una scuola “a rischio” collocata in un’area già a rischio, come individuata con l’Intesa MPI-OOSS.

Tutto ciò impone una programmazione di interventi mirati a garantire un’azione di sostegno, a rimuovere le cause dell’insuccesso, ad arginare o prevenire i fenomeni di dispersione, a soddisfare gli interessi e le aspettative delle famiglie e della società civile.

È evidente che il  P.O.F. è il documento fondamentale dell’Istituto e  si presenta come “documento aperto”, suscettibile di modifiche ed integrazioni, in itinere, al fine di migliorare e potenziare l’offerta formativa anche in relazione ai bisogni dell’utenza via via emergenti che richiedono metodologie e strategie adeguate.

 

Da questa pagina è possibile scaricare:

-POF a.s. 2015/16

-Regole e statuti della scuola a.s. 2015/16

-POF a.s. 2015/16, allegato progetti per scuola digitale

 

 
Inizio